Ciao Andrea.

Ho lavorato un po' sulla tua idea di una quattro elementi con boom di 6 metri. Prima di entrare nel vivo della questione vorrei concedermi una "digressione storica". Avrai notato che la disposizione degli elementi di una yagi sul boom molto cambiata negli ultimi anni.

HyGain 105BA, old style

hy105ba.gif (5266 bytes)

Nota la disposizione abbastanza omogenea, e altri costruttori hanno usato addirittura lo stesso valore per ogni singola spaziatura fra gli elementi. Questa disposizione meccanicamente favorevole, peso e resistenza al vento sono  equilibrati lungo il boom.
Purtroppo difficile e a volte impossibile ottenere un buon compromesso fra guadagno, rapporto F/B, larghezza di banda. Nel senso che magari il guadagno massimo sulla frequenza xyz, ma a quella frequenza il F/B deludente e il ROS alto. Di solito in questi casi per ottenere una buona larghezza di banda e un F/B costante anche se non eccellente quello che viene sacrificato appunto il guadagno.

HyGain 105CA, new style

hy105ca.gif (2477 bytes)

La costante dei nuovi disegni raggruppare riflettore, radiatore, primo direttore in uno spazio relativamente ristretto, di solito inferiore a lambda/5, allungando poi di molto le spaziature degli altri direttori. Meccanicamente la disposizione peggiore, con problemi di presa al vento sbilanciata, per permette appunto quello che il vecchio stile non permetteva, cio di avere guadagno e F/B sulla stessa porzione di banda.

Perch tutto questo noioso discorso? Popolando un boom di 6 metri con solo 4 elementi, praticamente impossibile adeguarsi al nuovo modello, perch la distanza fra primo e secondo direttore diventa largamente eccessiva. Occorre dunque scendere ad alcuni compromessi.


Ho poi trovato un esempio di antenna esistente in http://www.arrakis.es/~jmatias/index_ingles.html
Questa antenna appartiene evidentemente al vecchio stile, ma questo non significa che non vada bene. L'antenna come viene proposta dal nostro amico Juan centrata a 27.000, lo denuncia il fatto che a quella frequenza l'impedenza è di circa 50 +J0 ohms. D'altronde non vale la pena di ricalcolare gli elementi per 27.600 Mhz perchè il guadagno calerebbe ancora.
Ecco dunque cosa il mio computer ci racconta di questa antenna ;-)

jmatias.gif (2552 bytes)
dia. 16 mm.dia. 12mmdia. 08 mm
reflectorat 0.00 m.118 cm 100 cm 69.0 cm
driver at 2.18 m.118 cm 100 cm 52.0 cm
director at 3.82 m.118 cm 100 cm 38.5 cm
director at 6.00 m.118 cm 100 cm 26.5 cm

Il guadagno a 27.600 9.14 dBi e il F/B 13.61 dB.

jmplot.gif (11337 bytes)

Queste sono le curve del ROS, con antenna tarata a 27.600

jmswr.gif (3772 bytes)

 


Ma vediamo cosa si pu ottenere da un progetto che tenti di adeguarsi ai nuovi modelli.

sigmapp.gif (2438 bytes)
dia. 20 mm.dia. 16mmdia. 12 mm
reflectorat 0.00 m.100 cm 100 cm 82 cm
driver at 1.38 m.100 cm 100 cm 60 cm
director at 3.07 m.100 cm 100 cm 54 cm
director at 6.05 m.100 cm 100 cm 40 cm

Il guadagno a 27.600 9.38 dBi e il F/B 20.83 dB. L'antenna migliora con l'aumento della frequenza, fino al limite dei 10 metri.

sigmaplt.gif (11906 bytes)

Queste sono le curve del ROS, con antenna tarata a ... 27.800. In effetti cercare il punto di minor ROS a 27.600, come potrebbe sembrare logico, porterebbe a magri risultati, a causa dell'impennarsi della curva subito dopo il punto di minima. L'impedenza dell'antenna a 27.800 è di circa 23 -j18 ohms e dunque va alimentata con un gamma match.

sigmaswr.gif (3761 bytes)

 


Ed ecco il progetto della 5 elementi direttamente derivata dalla sorella per i dieci metri descritta nel ARRL Antenna Book.

ARRL.gif (2684 bytes)
dia. 20 mm.dia. 16mmdia. 12 mm
reflectorat 0.00 m.100 cm 100 cm 83 cm
driver at 0.94 m.100 cm 100 cm 62 cm
direct. 1at 1.88 m.100 cm 100 cm 60 cm
direct. 2at 3.66 m.100 cm 100 cm 57 cm
direct. 3at 6.11 m.100 cm 100 cm 43 cm

Il guadagno a 27.600 9.80 dBi e il F/B 37.79 dB, ma in questo caso pi corretto indicare il F/Side di 22.94 dB.

ARRLPLOT.gif (11497 bytes)

Queste sono le curve del ROS, con antenna tarata per 27.400. L'impedenza dell'antenna a 27.400 è di circa 22 -j21 ohms e dunque va alimentata con un gamma match.

ARRLSWR.gif (3770 bytes)